La cattedrale dei nove specchi di Martin Rua

Autore: Martin Rua
Titolo: La cattedrale dei nove specchi
Editore: Newton Compton
Pagine: 283
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 9,90 


Di passaggio a Praga per l'inaugurazione di una mostra su preziosi oggetti alchemici, Lorenzo Aragona si ritrova coinvolto nell'oscuro omicidio di un vecchio antiquario, anche lui appassionato di misteri. L'episodio lo catapulterà in un mondo occulto e inquietante, in cui si muove una misteriosa fratellanza, legata a culti egizi, che lo costringerà a far ritorno a Napoli. Perché, anche se ne ignora i motivi, Lorenzo è solo una pedina di questa strana vicenda. Aiutato dai fratelli massoni nella decifrazione di una serie di enigmi, ma sotto il ricatto di losche figure che minacciano di morte lui e chi gli è più caro, Lorenzo si trova questa volta di fronte a un vero e proprio rompicapo alchemico, che lo riporta a studiare gli esperimenti del famoso principe di Sansevero, vissuto a Napoli nel 1700. Le tracce rinvenute, però, lo conducono di nuovo lontano dalla sua città, verso la Francia, alla ricerca di una straordinaria cattedrale, all'interno della quale si troverebbero nove specchi misteriosi. Ma di quale cattedrale si tratta e quale potente arcano nasconde? L'AUTORE è nato a Napoli dove si è laureato in Scienze Politiche con una tesi in Storia delle Religioni. I suoi studi si sono concentrati particolarmente su massoneria e alchimia. Dopo un viaggio a Praga e poi a Chartres ha dato vita a Lorenzo Aragona, il personaggio dei suoi romanzi, in bilico tra avventura ed esoterismo. Ha iniziato come scrittore autopubblicato arrivando a vendere migliaia di copie del suo ebook in poche settimane. le nove chiavi dell'antiquario, pubblicato dalla Newton Compton nel 2013, è stato per settimane nella classifica dei libri più venduti e i diritti di traduzione sono stati acquistati in Francia.

Questo non è tutto. Non hoc totum. Romanzo di grande effetto il thriller esoterico, La cattedrale dei nove specchi, di Martin Rua, scrittore napoletano che ha saputo trarre dai suoi studi e dalle sue passioni la figura carismatica e ipnotica di Lorenzo Aragona, mercante d’arte. Una trama mozzafiato e incalzante che cattura il lettore sin dalla prima pagina, facendolo viaggiare tra Praga, Napoli e Chartres. Tra vicoli e labirinti, chiese e monumenti, dubbi e sospetti, il cammino “iniziatico” verso la ricerca delle soluzioni e delle decodificazioni ai grandi misteri, enigmi e segreti del passato, sono sinonimi del grande viaggio della vita verso la ricerca della verità e delle soluzioni ai mille problemi quotidiani che lo stesso cammino ci pone davanti. Questo non è tutto. Non hoc totum. Perché sempre esiste una “parte del tutto” che non è visibile, tangibile, palpabile, forse a volte, se fortunati, tangenziale. Non sempre il “frammento” rimanda al “tutto”, così come il “tutto” non è sempre rivelatore di quelle certezze di cui l’uomo ha bisogno. Videmus nunc per speculum et in aenigmate. Ora vediamo le cose attraverso uno specchio e per enigmi. Paolo di Tarso, l’Apostolo delle Genti, felice autore di questo assioma nonché incipit di questo romanzo, ben ne conosce il significato recondito, celato ai comuni mortali. Leggere e interpretare la realtà come simbolo fu compito assai arduo, non solo del Medioevo facendo di essa la sua mission, ma anche delle epoche a venire. Missione che, forse, dura ancora oggi. Poiché non tutto è stato svelato. Perché questo non è tutto. Non hoc totum.

Seguimi anche su Facebook

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI

Etichette: